Perdersi in un attimo

Credo che guardando le montagne

distanti ed argentate

ci si possa perdere

in un attimo.

Soprattutto se il tiepido vento

che cavalca l’autunno

urla feroce

correndo dall’alba.

Si cerca invano l’orizzonte

immaginando il mondo

non visibile da sempre

oltre le cime.

Ed il pensiero, alato ambasciatore,

corre dritto al mare

a ricordar l’estate

già lontana.

Di speranza si tinge la malinconia

che è di casa nel cuore

proprio mentre il soffio

si calma silenzioso.

9 pensieri su “Perdersi in un attimo”

  1. La vita è un attimo.
    E in quell’attimo ci siamo noi con la nostra vita di affetti, sensazioni, amori, emozioni, delusioni desideri, meraviglia…
    E’ per questo, forse, che la melanconia si tinge di speranza: come possiamo noi che nella vita crediamo, e profondamente, non guardare oltre la siepe “che tanta parte dell’ultimo orizzonte al guardo schiude”?.
    Un abbraccio
    anna

  2. Tanti complimenti e 5 stelle per questi versi molto belli.
    Bella anche la frase che dice: di speranza si tinge la malinconia.
    Ancora complimenti e auguri di un sereno anno nuovo a te e a tutti gli autori e i lettori del sito.

  3. Se la malinconia é di casa, ti auguro allora il soffio forte del vento per spazzarla via. Di qualsiasi colore sia la speranza, va fatta entrare e speriamo che abbia tinte talmente forti da rimanere abbagliati e senza respiro.
    Buon Anno.
    Sandra

  4. BRAVA, bella poesia, di sentimenti e immagini che evocano un mondo incantato, di cime immolate,
    orizzonti infiniti.
    Saluti e auguri di buone feste EMA

  5. Sei un vero poeta, il folletto leggendo lo ha pensato ma non voleva scriverlo.
    Sei un vero poeta oggi, lo scrivo io perchè ci credo e lui lasciamolo “rosicare”.
    Devi cambiare quel nomignolo “qs-stanz”.
    Fammi il regalo con l’anno nuovo…
    10 stalle..
    100 stelle..

  6. Le montagne: da sempre amiche mie, compagne di lunghe ore solitarie.
    Le guardo con ammirazione, reverenza ed affetto ma, il più delle volte, le vedo ergersi a monito per tutti noi mortali, pronte a ricordarci con la loro incombente presenza, che la nostra vita è un soffio paragonata alla loro…
    Loro c’erano prima di noi e ci saranno dopo di noi. Questo spaventa, confonde e turba, ma nello stesso tempo ci rasserena accomunandoci tutti nella stessa sorte…
    Malinconia? Certo: l’orizzonte lontano è il futuro che non vedremo mai e l’estate il nostro passato felice ormai trascorso…
    Ho l’anima gonfia di commozione QS-TANZ, ancora una volta colpisci al cuore ed ancora una volta le 5 stelle mi sembrano così poche…

  7. X Anna e Lucia: la malinconia che si tinge di speranza è essenziale per vedere o immaginare la vita più serena. Buon Anno! Grazie. QS-TANZ.

    X Sandra, Ema e merendero: grazie a tutti voi e Buon Anno! QS-TANZ.

    X Folletto: Grazie sinceramente. Sul “vero” poeta ormai sai come la penso: sei troppo gentile.
    Sul cambio del “nomignolo” ci sto….. pensando.
    Buon Anno! QS-TANZ.

    X ICE: Buon Anno anche a te ICE. Mi emoziono sempre a leggere i tuoi commenti. Grazie per esserci sempre. QS-TANZ.

  8. Mi piace ascoltare l’espressione del tuo cuore, come traspare da queste tue bellissime poesie.. alcune le ho rubate per la mia amata, credo possa farti piacere.. hai davvero un’anima sensibile! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *