La mia SoLiTuDiNe

Senza paura di perdermi

Oltrepasso azzurri confini immaginari, e

Là dove scorgo un mare fatto di silenzi

Incontro e tocco la vera musica dell’essere

Tutto si ferma…

Udisco suoni mai sentiti, e sogno di veder

Danzar le stelle, mentre

Incompresibili parole aleggiano tra i miei pensieri ma

Non posso comprenderle perché troppo distanti…

E capisco che ciò che vedo e sento è… Realtà.

 

Un pensiero su “La mia SoLiTuDiNe”

  1. Presente
    io odo (non udisco)
    tu odi
    egli ode
    noi udiamo
    voi udite
    essi odono

    ma anche a me é successo poiché dando piú importanza al contenuto che alla forma non vedo piú nulla se non ció che mi fa stare male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *