Il treno di mezzanotte #1

La stazione era deserta. Il silenzio era scandito dal ticchettio della pioggia, incessante come il tempo che avanza. I binari erano muti. I treni transitavano senza lasciare il segno del loro passaggio; le persone non salivano né scendevano, quasi avessero deciso che non valesse la pena muoversi. In realtà, la stazione non era proprio deserta: […]

Cento anni

Cento anni. Un secolo. Quando muore una persona che ha vissuto per così tanti anni, ci si dá pace più facilmente. Ai funerali quasi nessuno piange. Forse lo fanno solo i figli anziani sopravvissuti a loro volta alle loro traversie di vita. Qualcuno si soffia il naso, qualche altro azzarda occhi lucidi, ma nelle parole […]

Lacrime di coccodrillo

L’automobile, una minuscola citycar, era ferma in quella vietta centralissima, davanti alla biblioteca civica, fuori dagli spazi,  quasi in prossimità dell’incrocio con l’altra via a senso unico su cui transitava l’autobus che fungeva da circolare e trasportava i passeggeri che dalla stazione si riversavano in ogni parte del centro cittadino per i più diversi motivi. Il […]

Sono una Walkiria

Aveva dovuto insistere, per guidare lei, sostenendo che lui aveva bevuto troppo. Pochi minuti dopo lo vide addormentarsi profondamente. Guidando piano, impiegò quaranta minuti per arrivare alla villetta. Era notte fonda, senza un’ombra di luna. La giovane donna era alta e robusta, determinata: all’interno dell’autorimessa lo sollevò di peso e lo portò lentamente al piano […]

Chi vuol essere lieto sia

Ormai stavano parlando da più di un’ora. Era sempre così quando si vedevano. Il tempo scivolava via veloce senza che se ne rendessero conto. “Non lo so perchè. Sarà perchè essendo in ferie ho più tempo a disposizione e invece di fare come le persone normali che si dedicano al giardinaggio, al collezionare scarafaggi o a […]

Mattina, nodi e tarli

La sveglia suonava puntualmente ogni mattina alle 8 e puntualmente ogni mattina, ignorava quel suono. Restava con gli occhi semichiusi a guardare la luce che penetrava appena dalla finestra di fronte. Pensava, in sequenza obbligata, a quattro cose: buona giornata, cuore; ringrazio Dio per essere qui a poterlo pensare; è ora che inizi la mia […]

Amiche

Pensava Carla. Pensava al perché tra donne fosse così difficile mantenere un’amicizia vera. E soprattutto pensava al perché per lei fosse praticamente impossibile. Le risuonavano in testa tutti i luoghi comuni relativi all’impossibilità dell’amicizia al femminile: le donne non sanno fare gruppo, sono sempre in competizione; tra donne c’è invidia, e via dicendo. E contemporaneamente, […]