Racconti di Fantascienza

Il secondo

dicembre 19th, 2013

Yuri Kunterann era adagiato sulla poltrona modello Transfert, apparentemente addormentato. In realtà quella che si vedeva era solo l’olografia tridimensionale di Yuri, dal momento che lui era partito improvvisamente per un “viaggio istantaneo” di lavoro presso la base NATO dell’asteroide Gemma (a metà strada fra Marte e Giove) dove occorreva con la massima urgenza un […]

Continua a leggere »

Adamo 2000

ottobre 16th, 2012

Il gran giorno era arrivato. L’ingegner Gui non stava più nella pelle. Gongolante nel suo abito firmato da duemila euro (la sola cravatta costava più dell’intero abbigliamento del suo collaboratore), osservava con sincera partecipazione e, insieme, con deferente distacco, l’inconsueto campionario di umanità che affollava l’enorme salone addobbato a festa: autorità civili, militari ed ecclesiastiche, […]

Continua a leggere »

L’Oracolo

maggio 30th, 2011

Kryton continuava a girare intorno al pianeta Azure ormai da parecchi giorni, stanco e desideroso di rientrare su Alpha e tornare a casa per il meritato periodo di ferie. In quel sistema stellare il lavoro era ormai terminato e la sua compagna di viaggio passava lunghi periodi in catalessi: <Ne approfitto per riposare e diventare […]

Continua a leggere »

La Bomba

ottobre 23rd, 2010

- New York, la mia città adottiva. Da quando ho lasciato Marte per eseguire il mio compito è diventata la mia città. Il mio compito o la missione che da altri mi è stata assegnata? Perché io? Perché mi hanno creato per compiere questa missione! Il mio sacrificio servirà a salvare il mio pianeta. E’ […]

Continua a leggere »

Scomparire

gennaio 2nd, 2008

I. Entrata Un giorno gli ordini erano cambiati. La politica del governo era cambiata. Un corpo speciale della polizia era stato istituito per neutralizzarci. Renderci inoffensivi, in qualsiasi maniera. Annichilirci, si diceva. I metodi ricordavano quelli delle giunte militari sudamericane. Erano richieste efficienza e discrezione. Silenzio, soprattutto. La guerra si combatteva là dove le parole […]

Continua a leggere »

Anche i marziani

settembre 25th, 2007

Una tipica serata d’autunno, aria tiepida, la piazza completamente vuota, due cani si annusano, il sole sembra divertirsi lanciando raggi che rimbalzano sui vetri delle poche auto parcheggiate, disegnando arabeschi bizzarri. Le mattonelle rosse ricordano vagamente le ampie distese levigate del mio pianeta, in particolare l’emisfero settentrionale, Marseinne, la mia città. Marte. Il pianeta più […]

Continua a leggere »

La ricostruzione mnemonica dell’androide

maggio 14th, 2007

LA RICOSTRUZIONE MNEMONICA DELL’ANDROIDE NELL’ERA IN CUI GLI AUTOBUS NON CAMMINERANNO PIU’ SULLA STRADA Modello H223Z Come finì? Oh, un disastro su tutti i fronti… Non solo non azzeccai un Microcontroller, ma presi anche una bella febbre protoplasmica con i fiocchi, di quelle che ti fanno sentire un quantum scorporato dalla propria grandezza, tanto per […]

Continua a leggere »

Illuminazione estemporanea

gennaio 4th, 2007

Anno 2100. Nuova dichiarazione sul controllo genetico trasmesso integralmente a tutti i centri ostetrici  del sistema solare. “Ogni essere umano dovrà essere sottoposto al controllo del gene  H-12Alfa  all’atto della nascita, e non al decimo anno di vita.  Nel caso di un riscontro positivo il neonato verrà allontanato dai genitori, per essere accolto in uno […]

Continua a leggere »

Procedura di installazione del radiosegnalatore

gennaio 3rd, 2007

Atterrando tra polverose nuvole di sabbia grigia, il modulo satellitare RB-12 soffocò con un sibilo la spinta dei reattori. Il pilota del mezzo spaziale, tenente di secondo grado Rowan, V° corpo esploratori “Medusa”, si rilassò con un lungo sospiro. Raggiungere l’asteroide, seguendo le dozzinali carte planetarie si era rivelato difficile e complicato, almeno quanto l’atterraggio […]

Continua a leggere »

Il crononauta

gennaio 3rd, 2007

29 Settembre 1948, questa è la data che imposto per il mio viaggio, scopo è salvare un’invenzione che sarà distrutta da un incendio. Ho con me una borsa, quelle da medico. Sono vestito secondo la moda degli anni quaranta, per comodità mia, non ho il cappello. Ho a disposizione la piantina del laboratorio, la chiave […]

Continua a leggere »

Prossima Pagina »