La Foglia

D’autunno tra mille foglie

Una fra tante è diversa:

Come l’altre essa si toglie

Dal ramo per sorte avversa.

 

Una lacrima ella coglie

Che pare nell’ombra immersa:

Or siede sulle sue spoglie

Ma con alma quiete e tersa.

 

Un omo passa e non vede

Che col piè l’ha calpestata;

Essa è fra le meste prede

 

D’una vita mal sbocciata:

E’ lì, ma niuno s’avvede

Ch’ella giace abbandonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *