L’alba, sempre…

Quando mi porterai lontano,

ricordati che amo l’alba

più della notte,

le sue piccole luci

prima del bagliore del giorno.

 

Non fare delle mie lacrime,

pioggia battente,

ma laghi blu dove la luna,

vanesia e bella,

si specchia

per il suo cielo.

 

Così come

la Musa,

incanta il narratore

per raccontare,

l’oltre, della Vita insieme.

 

Ogni alba,

nasce dall’abbraccio

della notte

per trasformarsi in giorno

perdendosi poi, in tramonto.

20 Commenti per “L’alba, sempre…

  1. Qui lo stupore raggiunge vette altissime:
    un vero Capolavoro!!!
    Il secondo verso poi è, secondo il mio modesto parere, di una bellezza unica.
    Bravissima Sandra!
    Un abbraccio. QS-TANZ.

  2. Struggente,
    Nessun’altra definizione.
    Il pensiero è sempre davanti, ma non è doloroso, le sfumature sono importanti, nessuna tenebra, luci all’orizzonte.
    Come sempre….

  3. Carissimi amici, Caro Luca,
    Mi sono accorta per caso che i commeti che scrivo agli scritti altrui, riflessioni che mi vengono di getto alla lettura di testi che spesso mi portano a considerazioni sulla vita mia e altrui, dettate dall’esperienza che la vita quotidiana mi suggerisce, vengono scopiazzati in modo indecente e spacciati per riflessioni quotidiane da un personaggio che fa il copia/incolla e li affida al web come propri.
    La cosa mi fa pensare.
    Molti pensieri miei, scritti anche anni, fa riappaiono, mutilati di qualche parola, su una bacheca di FB.
    Siccome il saccheggio è costante e sistematico.
    Non so cosa pensare.
    Scrivo cose così intelligenti da meritare il plagio?
    Il web è pieno di persone che citano poeti da Shakespeare a Gilbran passando per la Merini.
    Possibile che qualcuno deve copiare la “piccola” Anna Maria Folchini Stabile e non dire che condivide il pensiero di un’amica?
    Non mi piace!
    No, non mi piace proprio.
    E non so cosa pensare.

  4. Bellissima!!!!! Sempre una rivelazione in positivo.
    Anche io amo l’alba, le sue luci delicate piene di speranza per il giorno che giunge.
    Saluti, e cinque selle più che meritate!
    EMA

  5. Poesia di grande sensibilità. Anch’io amo l’alba in quanto preludio di qualcos’altro. Grazie, 5st. Ciao

  6. XQS
    Ringrazio la tua generosità e raccolgo il tuo commento come gemme da depositare sul cuore.
    Un saluto.
    Sandra

    X Anna
    anche la malinconia, certe volte, mi appartiene, l’alba invece, mi appartiene sempre in quanto vide la mia nascita.
    Grazie. Un abbraccio.
    Sandra

  7. Davvero una splendida poesia, come del resto sono tutti i tuoi scritti.
    Complimenti e 5 stelle.

  8. X Ema
    Grazie!
    L’Alba sempre! Speranza di vita!
    Un caro saluto.
    Sandra
    x sergio
    Grazie tante per l’apprezzamento.
    La notte ha il suo fascino, ma come dici tu, l’alba ci porta il giorno nuovo. Ciao.
    Sandra
    X Lucia
    Grazie Lucia, grazie per l’affetto, la stima e l’apprezzamento.
    Ciao.
    Sandra

  9. Fondersi con l’universo, sentirsi aria, luce, respiro del mondo. Armonia di sentimenti e vita. Brava! Davvero brava!

  10. In risposta alla mia amica Anna:

    Trovo molto umiliate copiare il pensiero, commento, idee, appartenenti ad altri spacciandoli per propri.
    Carpire i lavori di altri…, miserie umane, cara Anna, una forma, anche questa, di ruberia…
    Come si può pensare di non riconoscere anche se di anni passati, le proprie idee, terminologie, modi di dire e di pensare, impossibile, direi.
    Ognuno ha il proprio stile, che può piacere o meno, ma ha il suo. Questo rappresenta il percorso di vita, le passioni, le delusioni, le crescite, tutta roba personalissima, intoccabile e sopratutto, unica.
    Non si ruba solo un vestito, ma anche l’anima.
    A noi, cara Anna è già capitato, qualcuno spacciava per proprie le nostre poesie.
    Non ha però avuto vita lunga.
    Per quanto mi riguarda, ciò che pubblico passa da RaccontiOltre, con tanto di data e di firma, o addirittura è già pubblicato sul cartaceo, non è pertanto, difficile dimostrare alle autorità la paternità dei lavori e fare in modo che il copiatore non abbia più modo di esistere.
    Buona serata a tutti.
    Sandra Carresi

  11. Copiare è una cosa che non riesco a definire in altro modo se non “infantile”, prima che disonesta.
    Nessuno dei miei allievi copiava durante un compito in classe; se aveva bisogno, chiedeva a me. Non ho mai risposto “Arrangiati!”
    (I miei allievi mi leggono e possono testimoniare che non mento).
    E’ come nascondersi dietro un dito…
    Poi c’è il resto, come quando il ladro ti entra in casa e ti ruba le tue cose… Non è il valore delle cose in sé, è la violenza che fa male, è il fatto che un altro entra nella tua anima e si finge te e si inventa il tuo passato e la fatica che hai fatto per diventare quella che sei, una donna, tra l’altro.
    Cappuccetto Rosso amava le scorciatoie…
    No, non ci si finge scrittori, non ci si finge poeti, non si finge di avere un cuore che ti fa esprimere pensieri copiando.
    Ci si attacca ai bigliettini dei Baci Perugina, piuttosto.
    E, prima o poi, si paga pegno.

  12. X anna
    Di sicuro si paga pegno, come del resto è già successo. L’oscurità è ciò che resta di simili individui.
    Ciao.
    Sandra

  13. AVVISO a chi sta facendo il copia/incolla di questi commenti-aforismi contrabbandando le mie idee e quelle di altri scrittori di http://www.raccontioltre.it come sue: il copywriter esiste e ha leggi sue in Italia e altrove. Questo sito protegge gli scritti e i commenti con le normative del copywriter.
    Solo i banditi rubano e fingono di non capire.
    sandra carresi

  14. Questa storia del copia/incolla mica la capisco sapete?
    Ma chi è sto povero scemo/a….
    Bohhh…
    Detto ciò, che poi rileggendolo mi pare un commento così banale ma istintivo.
    Detto ciò: complimenti per come sai prendere allungare allargare proteggere ed esporre i sentimenti…
    Salutttt…

  15. Carissima Sandra, che dirti, questa poesia mi ha lasciato senza fiato, è bellissima. E’ un pò che manco dal sito, purtroppo, ma ogni volta leggerti è un’emozione grande. Grazie. Un bacio da Betta

  16. x folletto
    Ti ringrazio e raccolgo i complimenti sulle mie capacità su – prendere, allungare, allargare, proteggere ed esporre i miei sentimenti.
    Il saper “vedere” non è certo una qualità da poco.
    Per il copione…..l’Homo Sapiens…sempre più in basso, ridotto a copiare la personalità altrui per farsi bello…. un vero gallo nel pollaio…a chi piace…., ecco gente che non sa vedere!
    Un saluto.
    sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *