Guerriera

E quando mi vedrò nei tuoi occhi

saprò come sono.

Lascerò armi e scudo

e combatterò per te.

Tenderò trappole

per strapparti sospiri

e stringerò nodi

per legarti a me:

tuo campo di battaglia

la mia pelle fremente

e le tue labbra di seta

il mio premio più ambito.

Per un giorno o per un’ora

fermeremo il tempo.

Il mondo sarà nostro

e lo chiuderemo fuori…

14 Commenti per “Guerriera

  1. Vedersi, vedersi finalmente negli occhi dell’altro, occhi che riescono a dare tanta sicurezza da rendere possibile l’abbandono di ogni arma, protezione, zavorra, orpello e sentirsi comunque pronta ad affrontare l’abisso che da quegli stessi occhi scaturisce. E fondersi e tuffarsi insieme nel non tempo e creare un mondo nuovo, unico, da vivere insieme, al di fuori del tempo.
    Una raffica di emozioni ICE.
    Un affettuoso pizzico di invidia per la tua armatura.

  2. Se penso alle cose alle sensazioni, colori….
    Dalla mia postazione vedo, capisco e forse intuisco…
    Grazie e ben tornata.

  3. Per Sandra e Anna un grazie speciale: ritrovarvi come lettrici è sempre un grande piacere per me.
    Un abbraccio sincero

  4. C’è sempre grande affetto e sensibilità nei tuoi commenti Francesca: sono per me sostegno e sprone!
    Si, quando si deve decidere se “sopravvivere” o “vivere” basta la volontà, ma poi per alzarsi e sorridere alla vita serve molto di più: servono due occhi limpidi, serve quello sguardo che illumina l’anima, la fa cantare di nuovo e trasforma le parole in poesia…

  5. Il tuo “bentornata” Folletto è come gibigianna di sole tra i rami: incanta!
    La saggezza dei boschi è rinomata…
    Sii però più severo nella critica: da te lo esigo!
    Un saluto caro

  6. Desiderio, realtà o realta desiderata?
    Lasci aperte molte porte ICE…….. brava!
    Il futuro veleggia descritto come certezza, quasi come se fosse già stato vissuto;
    poi la rincorsa alla narrazione di come sarà quel momento d’Amore.
    5 stelle assolutamente meritate.
    Ti leggo sempre con piacere, un caro saluto da QS-TANZ.

  7. E sia……
    Il tuo è un percorso vissuto, un aprire e chiudere il cuore all’esperienza forte e vissuta, come fosse un sogno che però d’un tratto si è fatto realtà.
    Un sussulto di quelli che scolpiscono anche per un breve tempo l’anima..
    Penso sia arrivato il tempo di atterrare sul pianeta terra a piè pari, e tu l’hai fatto con questa tua bella poesia.
    Sono nella condizione di non poter far nascere nel sito il mio scritto “Temo”.
    Una persona con parole superficiali mi offese.
    E io adesso “Temo”…….

  8. Devo ancora “sgranchire” di nuovo la mia penna QS-TANZ, e tu che sai come scrivo te ne sei accorto, ne sono certa.
    Accolgo la tua votazione non tanto come meritata bensì come sprone.
    Grazie sempre dell’attenzione che mi riservi.
    Un saluto caro

  9. Questo è il Folletto che riconosco!
    Ed è quello che voglio leggere presto, prestissimo!
    Una grande donna scrisse: “Nessuno può farti sentire inferiore senza il tuo permesso”…
    Ricordalo sempre!
    Metti da parte i tuoi timori: la tua sensibilità è ben nota e vale moltissimo per chi ti conosce…
    I giudizi vanno accolti indistintamente, soppesati ed utilizzati al meglio, ma non devono impedire nulla e men che meno limitare la tua libertà di esprimerti.
    Va oltre amico mio, sii superiore e torna: ti aspettiamo e ti vogliamo di nuovo qui.
    Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *