Normale attenzione

In quel passaggio

del giorno silenzioso

anche la poesia

ha le sue pause

tra le virgole

e forse è

proprio lì

che l’amicizia

raccoglie le pene

sapendo aspettare

l’inclinazione

del pensiero

senza mettere fretta

al punto

prima della fine

del discorso

e

cambiare

il suo corso.

Informazioni su SANDRA CARRESI

Sandra Carresi, fiorentina di nascita, scrive dal 1999 dopo l'impatto con una malattia antica. Il suo primo elaborato "Mi voglio raccontare" é appunto del 1999. Si tratta di racconti brevi, fra verità e fantasia. Continua a scrivere, soprattutto poesie, partecipa a concorsi riscuotendo attestati di merito e premi. Ha vinto nel 2003 il primo premio al Concorso organizzato dal Comune di Lastra a Signacon la poesia a tema: "Arno, fiume di pensiero". Considera la penna un'arma efficace, scrivere la fa sentire viva e combattiva. Nella vita lavora per un'Associazione occupandosi di contabilità. Ha molti amici, alcuni storici, altri acquistati strada facendo. Si considera una donna fortunata.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

13 commenti

  1. Bellissima poesia, un invito all’ascolto come solo tu sai fare carissima Sandra, riflessioni sul comunicare
    senza imporsi rispettando le pause, che anche esse dicono tanto di noi. Un saluto e un abbraccio a 5 stelle a presto
    EMA

  2. Aspettare…
    Non è facile, perchè sottintende la perfetta sintonia e la capacità di ascolto assolute.
    Spesso sembra che il sostenere, incoraggiare, parlare sia più semplice e liberatorio dell’attendere insieme, passo passo, spalla a spalla, fianco a fianco…
    Un abbraccio stretto stretto.
    a.

  3. X Ema e anna

    Grazie tante. Un abbraccio grande.
    sandra

  4. Cara Sandra, la poesia in effetti ha bisogno di pause e di momenti di profonda riflessione.
    E non solo: ogni tanto, nello scrivere, la pausa, sia essa temporale che intesa come “traccheggio” sul foglio, riesce a far distinguere lo scarabocchio dal capolavoro.
    Non so se è corretto ma io la penso così.
    Come sempre, bravissima e 5 stelle da QS-TANZ.
    Un abbraccio.

  5. Anche la poesia come tutte le cose, ha bisogno di alcune pause per guardarci dentro, per ascoltare chi ci sta intorno.
    Solo così si possono mettere su carta pensieri validi.
    Complimenti per questa bella poesia e giuste riflessioni.
    Un abbraccio e 5 stelle.

  6. x QS e Lucia Manna
    Grazie per esserci sempre.
    A leggerci.
    Sandra

  7. Angela Giordano

    Molto bella Sandra, l’ascolto è importante per capire e farsi capire!
    Complimenti e 5 stelle per te!
    Angela

  8. x Angela
    Grazie, dell’ascolto.
    Un caro saluto.
    sandra

  9. Nei pensieri si nasconde sempre qualche bella riflessione che hanno bisogno di lunghe pause riflessive per essere metabolizzate.
    Tu sei poetessa vera, sei avanti come dicono nel presente i ragazzi.
    Una chicca di chi sa scrivere per davvero.
    Grazie….

  10. x folletto

    Arrossisco e ringrazio.
    Un caro saluto.
    sandra

  11. Una poesia raffinata e scritta con quella stessa grazia dell’attesa che è poi il cuore di tutto l’impianto poetico. Bello il discorso dell’attenzione che deve durare finché il pensiero va alla sua normale conclusione ed il paragone con l’inclinazione del pensiero e le pause che la poesia deve avere necessariamente è veramente pertinente.
    Brava, una poesia che ho apprezzato. Mi era sfuggita perchè ero per mare e non usavo il computer… ora sono tornato. ciaociao

  12. Bellissima.

    uno spunto al dolore fisico e l’importanza dell’amicizia… che sa aspettare.
    Dolce.
    5 stelle

  13. x Jack
    Ti ringrazio e abbraccio l’apprezzamento. Un pizzico d’invidia per quel mare che a me, manca molto.
    A leggerci.
    sandra

    X Azzurra
    Grazie, pienamente preso, l’intento della poesia.
    Un caro saluto.
    sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *