Il Passaggio

Dal ramo si stacca
La foglia
E vibra nell’aria
Leggera

Come una piuma
Si adagia
Morente sull’umida
Terra

Un attimo dura
L’addio
Rivolto al calore del sole

Quell’attimo
Eterno
Che contraddistingue
Noi tutti

La prova reale
Che lega

L’essenza di esserci
Ancora
Col nulla
Di non esserci più.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

7 commenti

  1. Salvatore Castaldo

    Ciao Elisa, devo confessarti che non amo le foglie in quanto troppo spesso attirano la nostra attenzione sviando i nostri pensieri dalle cose più vere e vive. Forse perchè meno dolorose. Proviamo tutti a pensare anzichè al passaggio, per’altro naturale della foglia, al passaggio prematuro di migliaia di bimbi al giorno per esempio. Scusami era solo un piccolo sfogo. Ti abbraccio e ti faccio i migliori auguri di un anno ancora migliore.

  2. Di fronte a queste parole non posso che rimanere in silenzio e immaginare la bellezza delle mani che le hanno partorite. Grazie, Lafcadio.

  3. brava per aver colto l’attimo ed espresso l’idea dell’appartenenza di tutti e di tutto al comune denominatore della natura.
    brava anche per aver sottolineato il destino comune che avvolge e coinvolge nella sua interdipendenza tutto l’esistente.
    ciao

  4. elisa longhi

    Grazie a tutti voi per l’attenzione che prestate ai miei scritti!
    Vi auguro un felice e sereno anno nuovo
    Elisa

  5. I miei più veri complimenti a chi con semplici parole avvalora l’importanza di una vita vissuta con la consapevolezza che essa, per quanto fantastica non è eterna e ci può essere sottratta in ogni momento.. Simone

  6. Bellissimi versi… bravissima Elisa
    Grazia

  7. Una poesia molto leggera, la bravura di una poesia spesso sta nella brevità, nella leggerezza delle parole, come tu le hai messe, una poesia che trasluce delicatezza. brava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *