Le montagne

Cime innevate

d’immense altezze

e candidi silenzi.

Nel suo chiaror splende la luna

e tremule brillano le stelle.

Dolce armonia,

in quell’incanto le bianche vette

par che vogliano baciare il cielo.

Sperduto, tra gelidi silenzi

un uomo spera!

Mani tremanti

e mentre ulula il vento

s’innalza nel silenzio

una preghiera.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

5 commenti

  1. Cari amici ho scritto questo pensiero in poesia per dedicarlo a chi spera nei soccorsi quando tra le montagne si è perso e senz’altro avrà pregato! Un saluto a voi, Giuliana.

  2. Molto bella! Pensiero che sicuramente verrà ascoltato.
    Sandra

  3. Bella la montagna! Bella come il mare; confronto, peró, che non permette la mancanza di rispetto e che non perdona leggerezze.

  4. Care poetesse grazie, volevo postare gli auguri di buona Pasqua a tutti, non riesco a trovare come fare, ho letto nella pagina dei commenti, ho provato a inserirmi nulla.
    Portate pazienza, troverò pian piano il modo!
    Un abbraccio Giuliana.

  5. Una bella preghiera.
    Complimenti e 5 stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *