Torno presto

Dal marmo freddo

sorridono due foto

in quel luogo

di silenzio e pace.

Gardenie di seta

ordinate, ma non profumate

si lasciano baciare

dal sole che filtra

dai vetri artistici

della Cappella

di cui conosco ogni ragnatela

tolta e tornata alla luce

forse per compagnia,

come le mie parole

seguite dal consueto

abbraccio con Voi.

Informazioni su SANDRA CARRESI

Sandra Carresi, fiorentina di nascita, scrive dal 1999 dopo l'impatto con una malattia antica. Il suo primo elaborato "Mi voglio raccontare" é appunto del 1999. Si tratta di racconti brevi, fra verità e fantasia. Continua a scrivere, soprattutto poesie, partecipa a concorsi riscuotendo attestati di merito e premi. Ha vinto nel 2003 il primo premio al Concorso organizzato dal Comune di Lastra a Signacon la poesia a tema: "Arno, fiume di pensiero". Considera la penna un'arma efficace, scrivere la fa sentire viva e combattiva. Nella vita lavora per un'Associazione occupandosi di contabilità. Ha molti amici, alcuni storici, altri acquistati strada facendo. Si considera una donna fortunata.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

8 commenti

  1. Un dolce canto a chi non c’è più, ma che in realtà nel nostro cuore non ci lasceranno mai.
    Bellissima poesia!

  2. X Lucia Manna
    Grazie, cara Lucia. Raccolgo sul cuore le tue parole.
    Un caro saluto.
    Sandra

  3. Ci sono riti che consolano e che mitigano il dolore.
    Il tempo aiuta a vivere.

  4. X Anna
    Sì, in quel colloquio c’è un’intimità che aiuta molto.
    Grazie.
    Sandra

  5. Ancora a te la mia lode per la tua bella poesia, e le tue sagge parole che così bene ci rendono
    testimoni delle tue emozioni e dei tuoi pensieri, a noi vicini.
    Grazie ancora e un forte abbraccio con affetto
    EMA

  6. X Ema
    Grazie!
    A presto.
    Sandra

  7. Maria Rosa Cugudda

    Un triste, dolce canto per coloro che ci guardano dall’Alto,
    ma che il nostro cuore continua a sentirli accanto. Particolarmente sentita e gradita!
    Ti abbraccio con affetto, cara Sandra e grazie.

  8. X Maria Rosa Cugudda
    Grazie tante per l’apprezzamento. Le partenze sono dolorose, dobbiamo trovare quel filo di comunicazione per la vicinanza e il colloquio del cuore.
    Grazie.
    Sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *