L’ingrata

Mi capita
di passeggiare tra i viali
di questa mia vita
come a riguardare nelle vetrine
le scene vissute.
Torno indietro
e immagino
cosa rifarei
con altri occhi
e altra età.
Quasi tutto, mi dico,
tranne tollerare
perfidia
e stupidità.

Ma la gratitudine,
lo so,
è figlia
di chi ha testa e cuore.

Tu
ne sei priva.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

4 commenti

  1. Carissima, nella poesia c’è tutta l’anima e essa è sempre coperta di luce e ombra così come la vita ha salite e discese troppo veloci. Nella maturità e con gli occhi del poi, riflettiamo su scelte che non ci hanno appagato, pazienza…, la “povertà” è di chi non ha saputo valutare né apprezzare.
    Un abbraccio.
    Sandra

  2. Nicolas Antares

    L’esperienza e l’età… elementi che danno forza alla vita ma che per ragioni cronologiche arrivano sempre… tardi!
    Bellissima poesia.
    Un abbraccio Poetessa. Nicolas Antares.

  3. Un abbraccio, carissimi Sandra e Nicolas Antares.

  4. Maria Rosa Cugudda

    Versi sofferti che giungono dritti al cuore del lettore, piaciuta particolarmente!
    Un abbraccio, Anna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *