Schegge

Di vetro,

di legno,

ma anche di memoria,

di follia,

di paura.

Pezzetti taglienti

staccati da un corpo

che penetrano

nella mia pelle

provocando ferite.

Esperienze brutte,

da eliminare

da me

e dalla mia memoria.

Ferite lontane

che restano in me

come ricordi negativi.

Ricordi  che mi tormentano.

Ricordi

come schegge impazzite.

Come si cancellano i ricordi?

Tento di rimuoverli

Ma sono profondi

e mi spaventano.

Sono schegge di me.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. Povera anima gentile!
    Sono schegge di te, perché il tuo cuore non ha potuto fare a meno che lo diventassero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *