Come foglie d’autunno

Ti verrò a cercare

In tutte le notti più buie…

Verrò dentro sogni di paprika e di miele

Per fare l’amore e sentirti ancora mia….

Per riaverti come eri…

Per riaverti come fummo ieri…

Quando distesa accanto a me

Ti guardavo pensando che

Inconsapevolmente tu

Ignoravi perfino che

Nemmeno il mare mai potè

Vantarsi di essere bello quanto te…

 

Se fossi poeta,

Se fossi maledetto e visionario,

T’avrei incantato con parole roboanti…

T’avrei stupito con immagini rutilanti…

Con parole scolpite per sempre nel tempo…

Ma i miei versi avevano forza solo d’amore

E ora che amore più non è

Restano solo parole nel vento

Che più orecchie non odono

Che più anime non riscaldano

Sparse come foglie d’autunno

Su viali affollati 

Che tu calpesti frettolosa e distratta….

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

9 commenti

  1. Dovrebbe tornare da te solo per la poesia, é proprio bella. Ciao. Tilly

  2. Mi é piaciuta. Un inno ad un amore ormai a senso unico. Conserva questi sentimenti e queste parole per colei che le saprà ascoltare.
    Ciao. sandra

  3. l’amore finito lascia ricordi bellissimi e l’amaro in bocca….
    la vita è così.

  4. Grazie di cuore per i commenti…

  5. Sicuramente sara’ stato un grande amore…..
    conserva questo grande sentimento per chi ti meritera’!! bellissima.
    Grazia

  6. Ti ringrazio per il commento…

  7. amante non amato

    Complimenti vivissimi merendero.
    Piace molto anche a me scrivere, ma la tua poesia è qualcosa di superbo e squisito.
    Complimenti veramente. Complimenti ancora

  8. Ti ringrazio tantissimo per i complimenti e ti auguro una serena Pasqua.
    Grazie ancora

  9. Sei veramente bravo!!! è molto bella questa poesia… complimenti!!! Un augurio.. Vanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *