Qui nacqui addì 27-12-2007

Scorro distrattamente la mano sul tablet cercando tra i titoli qualcosa che non so definire. Le parole, sospinte dalla frenesia delle dita, scorrono veloci sullo schermo come fossero numeri della roulette mentre click casuali aprono e chiudono labili brecce su mondi di parole che oggi non riescono ad accendere la mia immaginazione… L’occhio, oramai stanco e distratto da un orario quanto mai improbabile, si sofferma per caso sull’ultima riga del display aiutato da questa nuova e accattivante impaginazione.

Buon Natale” Brezza 27-12-2007

10 anni… tanto ė trascorso da quando mi sono affacciato timidamente da questa finestra per liberare i miei pensieri

10 anni… da poco un’altra boa ė stata appena doppiata, un’altra vita è appena iniziata, mentre altri compagni si sono perduti

10 anni… consapevole di avere davanti a me le stesse nuove acque da scoprire, oceani che mi  riserveranno inevitabilmente le stesse bonacce e le stesse tempeste… perché, a ben pensarci, cambiamo sempre tutto purché nulla cambi in noi.

10 anni… che ho vissuto intensamente ma che non so come ho trascorso… il vento rinforza e la notte continua a tingersi di buio. Afferro automaticamente il timone cercando di capire se sto cercando di governare la barca o semplicemente aggrappandomi ad essa… Accanto a me, il mio intimo e fedele amico che sempre mi accompagna, il silenzio, accenna per la prima volta ad un sorriso che non comprendo mentre lontana, una luce intermittente che non avevo mai notato, tranquillizza le mie paure.

È solo un punto fisso all’orizzonte, alimentato dai pensieri che vi riversiamo egoistigamente. Silenzioso, immobile refrattario, conserva gelosamente ogni nostro respiro pronto a ricordarci chi siamo e da dove arriviamo. Come un faro lo noti solo nel momento del bisogno, ma sai che ė lì… e questo basta…

Un faro. Questo sito, i suoi pensieri, il suo persistere.

Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *