Bianca Neve

C’era la neve,
ed incrociai il tuo sguardo.
Neve bianca,
sì da illuminare la notte.

Risplendeva intorno
aura di magia,
in una notte d’inverno;
e i tuoi occhi
al centro di tutto.

Voleva sciogliersi
anche la neve,
al calore dei raggi lunari.
Timida, di fronte al tuo sorriso.

C’è la neve, oggi,
e nient’altro intorno a me.
Neve bianca,
che non illumina la notte.

Placida, l’oscurità,
ne copre il candore
e ruba una magia che non c’è.
E l’inverno,
sembra non finire mai.

Non sono qui,
gli occhi tuoi di rondine.
Non li dimentico.
E perché dovrei?

1 Commento per “Bianca Neve

  1. Dolcissima!
    Non puoi dimenticare i suoi occhi di rondine. Anche se non dovessi rivederli mai più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *