Tempo carpito

Tempo sottratto

dal Coronavirus

in isolamento da affetti

importanti e sacri.

Carpito al sole,

alla pioggia

e… la Primavera è scesa puntuale

come mai

vista da vetri

sempre più specchiati

da mani operose

prigionieri di guanti

e bocche

sudate perché imbavagliate.

Alcuni hanno conosciuto

le tenebre e non

torneranno più,

altri, col tempo, molto,

dimenticheranno o ricorderanno

il tempo scorre lento, ma,

ugualmente e non sapendo ancora

quanto ne rimarrà

la sofferenza è atroce per

la distanza

gli abbracci mancati

i baci

e quei sorrisi

ingessati sugli schermi

distanti

difficile accontentarsi…

l’unico vicino

è il Virus

un estraneo che forse

circola accanto

lontano dalla tolleranza

molto vicino alla rabbia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *