Fanc**o

Parlate di me

Del fatto che fumo

Di quello che dico

Parlate di me

Del mio bere vino

E intanto scrivo

Parlate tanto

Urlateli al vento

Tutti i miei fallimenti

I desideri inespressi

Parlate della scia

Dei giorni che passano

Sempre gli stessi

Parlate del niente

Che mi porto dentro

Di tutti i progressi

Dei pro e dei contro

E ancora cantate

Quell’ombra che mi segue

Della follia e del cinismo

Del mio essere pragmatica

Del mio perfezionismo

Che tanto alla fine

La mia non-reputazione

La custodisco gelosamente

E potete andarvene a cagare

Valgo troppo per questa gente

Ma gli extra non li faccio pagare.

2 Commenti per “Fanc**o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *