Agèmina

Sei fragile

Caduta e rialzata

Con fede e tenacia

La tua lotta non conosce pausa

Cadi e rialzi

Senza armi

Combatti sola

Fra lamiere di luce

Intarsiata con l’oro

E il rame rosso

Del tramonto

È così che ti conosco

Agèmina

Fra solchi e incavi

S’incastrano le lacrime del pianto

Nell’argento del freddo mattino

Fino al respiro

Nuovo e antico.

2 commenti per “Agèmina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *