Regalati un ricordo

L’odore delle arance,

non lo potró scordare.

Gli addobbi colorati

e i fili argentati,

la gioia dell’attesa,

chiedere sempre l’ora.

 

Ma prima dei regali,

una grande emozione,

mio padre guarda e aspetta,

ormai è tradizione.

Perciò forza e coraggio,

salgo sulla sedia

al centro della stanza:

“Caro bambin Gesú…”

 

Sono felice ora,

di averti tartassato

con canti di Natale.

A me resta il ricordo

di te che mi guardavi,

come se avessi aperto

il piú bello dei regali.

 

Dovunque tu ora sia,

sorriderai adesso.

Io apro il mio regalo:

“Caro bambin Gesú…”

Guardo gli occhi di mia figlia,

tutta emozionata,

in piedi su una sedia.

 

Informazioni su Tilly

La scrittura e la lettura sono miei grandi amici , mi rifugio nel loro abbraccio per fuggire dalla follia del mondo.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

3 commenti

  1. Bellissima, dolce e tenera.
    …come sempre sei tu.
    Buon Natale, Tilly.
    Auguri di tutta la felicità che desideri.
    ciao
    anna

  2. Buon Natale, Tilly, grazie per questa emozione che viene da lontano.
    sandra

  3. Ciao Tilly, buon Natale, complimenti per questa dolce poesia. Betta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *