Madre Terra

I primi albori annunciano un’altra afosa giornata,

un pensiero va al mio balcone fiorito.

Mentre mi accingo a bagnare le piante

da un vaso cadendo si versa la terra,

l’osservo, la tocco,

e mi soffermo a pensare alla parola terra.

Qual breve parola,

son solo cinque lettere ma in sé racchiudono la vita!

Grandioso è il suo immenso potere, tutto da lei c’è dato.

E l’uomo… sottrae i suoi beni preziosi,

mangia i suoi frutti, costruisce, si scalda,

l’uomo tutto toglie alla terra!

Poi… inquina i suoi mari, distrugge foreste, conquista i suoi monti!

Piccolo uomo, in cima alla vetta ti senti grande

mentre al suo cuore la tua bandiera pianti,

e gridi al vento, io sono il vincente!

La terra soffre è buona e paziente,

sa che l’uomo a lei torna e in silenzio l’attende.

Nell’abbraccio mortale le perdona ogni male

poi al suo seno…

lo stringe per sempre.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. Davvero emozionante! Complimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *