Solo uno sguardo

Non era l’onda,
mi ha investito d’azzurro
ma non mi ha bagnato.

Non era l’alba,
mi ha fatto sentire nudo
ma di rosso m’ero tinto io.

Non era l’orizzonte,
seppur infinitamente lontano,
giungeva superando le mie barriere.

Come un canto sottile,
come riflesso di cristallo
è arrivato nel profondo.

Un tenero messaggio,
senza parole,
dritto nell’anima.

Più alto del cielo,
più forte del mare,
più grande della terra,

era solo uno sguardo
infilato in un istante.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

3 commenti

  1. Uno sguardo può creare scompiglio. 5 stelle.
    Ottima!

  2. Simone Rossetto

    Gentilissima Anna 1988 hai ragione, il bello è che alcune si divertono a scompigliarmi in continuazione. Ormai però ho fatto i calli e lascio trasparire solo un po’ di rossore… Grazie per la lettura.

  3. E’ una poesia piacevole.
    Bravo. Un caro saluto. QS-TANZ.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *