Amo leggere fin da quando ero piccolissima e mi piace cogliere negli scritti altrui sentimenti, sensazioni, impressioni da condividere. Mi esprimo a mia volta cercando di mettere in luce l'attimo che dà significato a tutta la vicenda che descrivo sia in prosa che in versi. Nei miei scritti uso il linguaggio semplice della vita quotidiana che chiunque può sentire propria e tratto argomenti facilmente comprensibili ed interiorizzabili da tutti. Nei racconti per ragazzi parlo della difficoltà di crescere e degli affetti familiari come centrali alla vita; prediligo i messaggi buoni e positivi, perchè credo nell'effetto didascalico della scrittura e della lettura. Non nego ai miei lettori un sorriso, perchè la vita è bella, varia e offre a chi sa coglierlo, un aspetto di sottile ironia anche nei momenti più bui. Sono convinta che, alla lunga, l'impegno personale paghi e che il libero arbitrio sia l'aspetto più scabroso nella vita di ogni essere umano. Se qualcuno volesse contattarmi, chieda alla Redazione come farlo.

Di male in peggio…

A volte si dice: ridiamo per non piangere! E’ una specie di rito consolatorio generale attraverso il quale cerchiamo di trovare l’aspetto comico in situazioni che sarebbero davvero tragiche, se non avessero quel risvolto comico che ci fa ridere a denti stretti invitandoci ad un’alzata di spalle irriverente e liberatoria.[…] …continua a leggere

Buona Pasqua!

Buona Pasqua! Sono tempi duri per chi non intende la Pasqua come la settimana di vacanze primaverili, ma come il tempo liturgico della riflessione, del sacrificio e della remissione dei peccati. Una parte di mondo che professa altro credo e che ritiene che modelli di vita primitivi e tribali siano[…] …continua a leggere