A lei…

Bacerei la tua pelle fino a che,
sazia,
rigetti i miei baci.
Stillerei ogni goccia del tuo piacere,
e degusterei ogni goccia
come si degusta un vino pregiato.
E udirei tutte le voci emanate dal tuo profumo,
voci di fiumi e animali […]

Io sogno…

Sogno pelle come catarinfrangente,
che rifletta la luce del mondo,
accecando il nulla, brutalmente.
Sogno sveglio, lucida allucinazione,
sogno disteso, le stelle: una rivelazione.
Rimembro lunghe nottate,
nella solitudine dei miei pensieri,
aspettando i primi barlumi […]

Lacrime al vento

Capisco. Ora è tutto mera illusione, nebbia innanzi agli occhi, che confonde il senso, ammesso che ci sia un senso. Qualsiasi aspetto della vita tu voglia comprendere e di cui tu voglia cibarti, è un essere subdolo che tortuosamente ti si mostra e ti inganna. “Dov’è l’accendino? Ah eccola”. Stappo questa birra, le gambe penzoloni. […]

Il tempo

L’acqua della gioventù, scorre su di noi.
E’ tiepida. Ma scivola rapida sulla pelle.
E ne resta solo il ricordo. Limpido.
Pura è la voglia di preservare il presente.
Altrettanto pura è la cattiveria del tempo.
Spietato levigatore delle anime umane.
L’acqua diventa sempre […]

Della pioggia, ci si può morire…

Quel morbido ticchettare dell’acqua, che libera precipitava su ogni cosa lo rilassava. Contemplando ad occhi spalancati la pioggia, si sentiva meno solo di quanto non lo fosse veramente. Se ne stava lì, immobile, seduto davanti alla finestra, con la testa accasciata sul davanzale e lo sguardo perso in chissà quale emozione, chissà quale turbamento. Il […]

Un continuo dejavù

Luca uscì tardi di casa, verso le 10.30. Indosso il bomber e il suo berretto, che ormai era diventato la sua seconda testa. Si incamminò verso i giardinetti, curvo sulle spalle e mani in tasca, avvolto dall’umidità dell’aria, che mista alla diossina creava una fuliggine corposa. Proseguiva a passo svelto, e quasi a ogni macchina […]

Una notte

Una notte. E forse mai più. Davvero sconcertante ma allo stesso tempo elettrizzante. Acqua gelida per essere limpidi. Luci, la città. Io, cazzo che strazio. Percorro metri per incontrare i compagni di viaggio. Che peggio di me non stanno. Ma sicuramente neanche meglio. L’incontro non è quasi mai esaltante, l’abitudine rende il piacere sobrio quasi […]

Felicità…

Corri lontato da me, inafferrabile. Allungo le mie mani, cerco di prenderti, ma sei evanescente, qualcosa di etereo; e con quali enfasi ti invoco; e con quali enfasi ti chiedo; vorrei che tu fossi qui, fossi qui per sempre; come vento che spazza via le nubi, come sciroppo che calma la tosse. La mia luce […]

Stella

Passeggiavo assorto dentro fasci di luci respiro breve e intenso e passi scolpiti guardavo evaporare emozioni come soffumigi e inerte inondavo il pensiero di ricordi morbosi Candidi eran i barlumi emanati dagli astri quasi vento sul collo brividi casti in mezzo alle foglie raggi lunari infiltravano baluginii ignari dello scompiglio che infondevan nei cuori Di […]