Evie

Evie Connor aprì gli occhi. Alla fine era arrivato. La prima cosa che pensò fu: “Che palle” e “Oddio, vomito”. Un altro stupido giorno in cui non avrebbe fatto altro che sorridere scioccamente a tutti quelli che l’avessero incontrata per caso o che fossero andati sotto casa sua appositamente o[…] …continua a leggere