Lei

L’ho persa davvero? Mi sono svegliato con un saporaccio in bocca e mi scoppia la testa. La parte sinistra del mio letto è gelida, ghiacciata. Mi alzo, il pavimento mi riporta alla realtà, non ho voglia di andare a lavorare, avrei voglia di chiamarla e dirle che io la amo ma la amo per davvero, […]

Nina

Il gommino scuro è morbido e lei fa una faccina strana quando glielo tocco. Allora riprendo a toccarle la zampina pelosa e tigrata in modo perfetto, neanche fosse una tigre. È rimasta piccolina, soltanto 2 chili di pura bellezza e dolcezza, specie quando ciuccia le dita per ricordarsi il seno della mamma che non ha […]

Davanti a noi

Ho preso tanti legnetti… Ti sto accompagnando giù dalle scale che portano alla spiaggia, grattano un po’ ma tra poco sarai mia per qualche ora. La sabbia è fredda e umida, i piedi diventano più rigidi e ti prendo per mano per portarti lì in mezzo, dove ho appena disposto i legni ad orologio e […]

Amica mia…

Era triste quella sera, i suoi occhi erano luccicanti mentre mi raccontava di sé, della sua vita e del dividere la sua vita con un’altra persona. Avrei voluto vederla carica e sorridente come sempre, avrei voluto urlare di gioia con lei e per lei. Quella sua unica treccia laterale non lasciava trasparire i suoi anni […]

Io e Paola…

Avevo aperto la porta di casa e avevo trovato mia moglie sul divano che piangeva disperata. “Ehi amore che hai?” le chiesi. Ma ricevetti un semplice “niente”, presagio di imminente litigata o imminente tifone in casa. Mi ero avvicinato a lei, le avevo preso la testa tra le mani e le avevo chiesto di nuovo […]

L’amore cos’è?

Perché soffrire così? Non ci bastano tutte e le tante sofferenze nel mondo? Non basta perdere un familiare o un amico e aspettare che passi? Perché dobbiamo aggiungere dolore alla nostra anima con l’amore? Perché dobbiamo rendere nera quella magia tanto rosa quanto un’intera fragola? Perché? Quando basterebbe poco per essere felici, una giornata con […]

Il palloncino rosso

E mi avvicino timido come se mi avvicinassi allo stipite di una porta, appoggiando una sola spalla e alzando lo sguardo verso il tuo. La porta del tuo sorriso è aperta, compro il biglietto e provo ad entrare anche se è tardi, chiederò un permesso perché vada tutto bene. Prendo il tuo sguardo, lo arrotolo […]