Nei campi

L’urlo del vento violenta la pace dei campi l’umiltà contadina è derisa da beffe di pioggia su pannocchie spezzate negli artigli del tempo soltanto speranze ingabbiate la ruota del mulino si è fermata in un gioco di luci che illumina lo stupore del silenzio.

Waterloo

Scampato per miracolo ad un fuoco incrociato di cecchini dall’inferno d’un odio fratricida un passero impazzito ha trovato rifugio in una chiesa ormai semidistrutta chissà se ha visto Dio se l’ha sfiorato l’attimo prima di spiccare il volo con le sue ali ancora insanguinate nel beccuccio le schegge d’una mina rubata in quest’assurda Waterloo.

Bronx

È una nota stanata il palpito d’un poeta in questo Bronx non può sintonizzarsi nell’etere dove i suoni hanno ritmi di rabbia tra uragani criminali su tangenziali di camorra la voce del mare è lontana anni luce come distante, fin troppo, il volo d’un gabbiano non parlate mai d’amore in questo Bronx tra orge di […]

Napoli

Abbandonata nel tuo lebbrosario, inchiodata alla croce d’un lungo calvario, larva d’un fasto lezioso avvolta da un tenue sudario, reietta città. Con i tuoi occhi di tenebra eppure respiri il tuo cuore aritmico pulsa mentre intorno le case di latta, scenario di beffa, testimoniano, ossario di storia, l’ignavia di tanti. Eppure sospiri e soffri, e […]

Per il tuo domani

Nessun libro di storia potrà mai darti, figlio, l’esatta dimensione del dramma esistenziale d’un’infanzia rubata all’innocenza del mio girovagare col nonno tra i cipressi e gli occhi sui volti delle madri sembravano di ghiaccio. Tutti i dubbi e le ansie e le speranze bruciavano nel fuoco di un braciere ed i carboni ardenti sembravano ferite […]

Echi nel tempo

Sepolte le lupare tra i canneti nella terra di fichi d’india e zàgare anche gli agrumi piangono lacrime di tritolo tra sguardi freddi rassegnati e stanchi e bocche mute nonostante tutto amara è l’isola sotto il sole beffardo e un cielo terso il Cristo Siciliano è stato crocifisso col suo credo e la speranza naviga […]

Mirko

Mirko ha solo tre anni ma non ha diritto di giocare a Sarajevo il suo dovere è quello di soffrire le pene d’un inferno prematuro e l’acqua santa non potrà bastare a spegnere l’incendio del dolore. Mirko non ha più l’angelo custode che lo protegge – non conosce Dio – pur portando la croce d’un […]

Signore scansaci

Il ventre della terra ha fuochi accesi che bruciano le ali d’un gabbiano nell’indifferenza quotidiana dei silenzi nasce il desiderio di cambiare il mondo coi sognanti programmi d’infinito Signore scansaci dai falsi miti dai colossi d’argilla dai presagi barattati degli alberi di mele marce dai Giuda e dai Pilato dall’odio delle razze Signore scansaci da […]

Barboni

Te li ritrovi all’angolo laceri e macilenti ombre negli occhi stanchi su facce senza età, le mani tremolanti tese verso i passanti cercano carità, fermati se lo vuoi forse così potresti leggere nel passato vite vissute ai margini di questa società. Ancora li ritrovi alla stazione tra i binari dei treni o nelle sale d’attesa […]

Ora

Dove sono finite le mie certezze oggi ferite sanguinanti del mio ieri vissuto nell’infanzia in quel giardino dove ogni fiore aveva sempre un nome femminile mentre l’albero maschio la pretesa di vivere la sua virilità incurante del vento di libeccio che con la sua salsedine piegava di giorno in giorno i rami indebolendo le radici […]

Ti sembrò

Sembrò l’immenso quella farfalla che toccò il tuo fiore allo sbocciar dell’alba ne vedesti il colore rosso vivo pietra di lava d’un vulcano acceso ne godesti i lapilli d’un amore che sembrava promessa d’infinito. E ti sembrò l’azzurro senza limite umano sempre eterno non ci fu il tempo di pensare al volo della farfalla verso […]