Amico mio

Tutta quella frenesia scorreva sotto i suoi occhi, inermi cuori attraversati da lampi di eventi esterni si aggiravano come anime mute sulla grande piazza. Rumori, silenziosi di note dolci, saturi di pensieri sterili occupavano il vortice miracoloso della vita, non cedendo però di un passo alla sua ode gioiosa. L’angelo[…] …continua a leggere

A mia sorella

Quando eravamo piccole non sapevo ancora che cosa avremmo dovuto affrontare insieme. Il mondo mi appariva pieno di giochi e risate, di litigate e pace fatta. La vita ci ha portate lontano a vivere esperienze diverse e ora, donne, ci ritroviamo a parlare di noi. Tu con la tua splendida[…] …continua a leggere

Pensiero

Seduta sul letto non riuscivo a realizzare cosa avrei potuto scrivere perchè si capisse quello che si agitava dentro di me. Probabilmente ero io stessa prigioniera di un pensiero vorticoso e ridondante, senza suono. Più di una volta mi ero riproposta di tirare fuori una bella storia (quelle che sognavo[…] …continua a leggere

Via, lontano

E’ passato un secolo da allora. Ricordo che camminavo ignara del tuo sguardo sui miei capelli neri, non sentivo il tuo respiro appena dietro il mio collo nudo. Il vento mi muoveva le ciocche, ondeggianti sulle spalle appena coperte da un sottile velo di chiffon che, impertinente, volò via costringendomi[…] …continua a leggere

Senza titolo

Voglio scrivere un “senza titolo”, una di quelle cose che scrivi di getto, senza pensare nè sapere dove andrai a parare. Mi lascio trasportare dall’onda dei pensieri, ritrovandomi in un attimo donna e bambina, avvolta nel silenzio di questa sera d’estate piovosa. Ho assaporato per un momento la nostalgia dell’inverno,[…] …continua a leggere

I Vecchi

…e guardo questi volti stanchi… Il mio cuore e la mia anima si aprono a nuove sensazioni profonde di indicibile tenerezza che mi conducono alla scoperta di un mondo a me prima sconosciuto. Provo a ridisegnare la vita di ciascuno di loro anime vaganti in un limbo immaginario ma così[…] …continua a leggere

Asia

Ciao, mi chiamo Asia e sono la compagna di vita e di giochi di Mary. Sono una piccola bolognese, sai, quelle tutte pelo bianco e tartufo nero. Sono arrivata nelle sua casa da tre anni, quando ero poco più di un batuffolo di cotone. Lei ha fatto molta strada per[…] …continua a leggere

Respirare

Questa sera appesa al fumo di una sigaretta; cerchi che si alzano incerti e regolari guardo ammirata. Gli strani suoni che giungono dalla strada sono solo passi veloci che si affrettano nel buio, guardinghi e provocatori. La luna filtra i suoi raggi attraverso i vicoli, gettando polvere di luce su[…] …continua a leggere