L’anima gemella

Si è fatto buio. Arrivo a casa e preparo la cena. Natasha è stanca e già dorme. D’altronde è ignara dei miei puttan-tour solitari. Me lo auguro. Ho da poco posseduto una mercenaria. L’ho baciata sul collo e l’ho abbracciata stretta. E adesso? Le mie mani sono ancora impregnate dell’odore di un’altra donna. Ho la […]