Una Poesia che canta la vergogna

Una Poesia che canta la vergogna, un canto che echeggia filantropico tra le mura di una stanza, per uno che pensa di non avere nulla e invece possiede tutto. Come una barca che non conosce porto, come un’onda che cerca la riva, cercando quiete il vento infiamma le strade che piangono vita. Come se la […]

Strana sensazione

Non so se esista un destino se decide quel che sarà o quel che è stato ma io non faccio che pensare a quel bacio mai dato eppure mille volte le mie labbra han toccato le tue, non voglio tornare indietro guardo avanti e penso… Che ciò che desidero è reale e ciò che è […]

A mio padre

Dopo tutto ti penso ancora, il mio peggiore incubo, la mia più grande paura. Ormai mi sei indifferente, se tu sei vivo, se tu sei morto, non ha nessunissima importanza, io non ti odio e tu lo sai, ma non provo nemmeno nessun sentimento benevolo per te. Sono parte di te e tu in parte sei […]