Nella tela del Ragno

L’anemica qualifica di disertore non è la più adatta per quest’uomo di mare, laborioso e solido. Ma è difficile escogitarne un’altra. Che cosa ci faccia in riva alla sorgente ogni sera, rimane per me un mistero. Ho deciso di focalizzarlo appieno e la mia trama acquisisce una straordinaria vivacità, il sapore di un’avventura. Fino ad […]

La maschera

Non ricordo più quando iniziai. So solo che volevo apparire diversamente da quello che sono in realtà. Volevo sembrare forte, soprattutto davanti a te. Da allora, ogni mattina, mi sveglio con il cuore appesantito e la indosso. Ma per quanti sforzi faccia, sono solo una debole. Ormai, non ricordo più da quando il nostro rapporto […]

Anche i marziani

Una tipica serata d’autunno, aria tiepida, la piazza completamente vuota, due cani si annusano, il sole sembra divertirsi lanciando raggi che rimbalzano sui vetri delle poche auto parcheggiate, disegnando arabeschi bizzarri. Le mattonelle rosse ricordano vagamente le ampie distese levigate del mio pianeta, in particolare l’emisfero settentrionale, Marseinne, la mia città. Marte. Il pianeta più […]

Stella marina

Sono chini sopra il secchiello, a osservare la stella marina. La prendono in mano, stella a cinque punte dal colore rosso vivo. I tentacoli ricurvi, dalla superficie ondulata. «Sappiate che portarla a casa vuol dire farla morire» dice il padre, curvo sulla stella assieme ai due bimbi. «Ma se la teniamo dentro l’acqua di mare?» […]

Diario di bordo verso l’isola di Utopia

La giornata inizia con un risveglio solerte ed immediato, di quelli col sole negli occhi perché hai lasciato la tapparella semi-aperta per lasciare entrare l’aria fresca della notte. Il traghetto parte puntuale alle nove, non ammette ritardi per il traffico o per una nottata insonne. Svegliarsi con la luce fresca del primo mattino, ed uscire […]

Mattia

Camminava ormai da ore, mentre il sole stanco si abbassava all’orizzonte allungando le ombre. Di quella giornata gli era rimasto solo il sapore salato delle acciughe che Bert aveva conservato per lui. Portava il  cappello di sempre, con le falde larghe e leggere. Le mani dentro le tasche tenevano i suoi ricordi, sospesi nell’aria stanca della sera. […]

Invertebrati

E’ una sera come tante altre. Sono passate le 20 e siamo a cena all’aperto, sotto il porticato. Settembre é ancora molto generoso; é caldo, abbiamo la luce accesa perché é già buio. Gli uomini stanno conversando per conto loro, io, volontariamente mi sono estraniata. Vado in su e giù con i vassoi, faccio la […]

Il Rosso e il Bianco

L’unico ricordo è questa finestra di fronte al mio letto di degenza, attraverso il cipresso che si staglia fuori, in perfetto connubio con il vento liofilizzato che mugghia già dal primo mattino. Sto affrancando parole che hanno odore di abbandono ma il cliché offerto dal panorama riflette la mia scrittura frantumata e inoperosa; una finzione […]

PreSentimento

Lo guardai come si guarda un estraneo, un ragazzone stagionato, poco propenso a crescere, brizzolato ed un po’ sovrappeso, che la domenica mattina correva nel parco di fronte casa.  Erano mesi che cercavo dentro di me una risposta, che conoscevo benissimo ad una domanda, che sapevo ancora meglio; quello poteva essere il momento giusto.  Dovevo […]