La lapide

L’intero paesaggio era immerso in un’opprimente e crepuscolare staticità. Alberi tinti dalle multicolori tonalità dell’autunno si stagliavano alti verso il cielo, proiettando le loro sottili ombre sulla piccola chiesa che sorgeva lungo il versante occidentale della collina. Sembrava quasi un paesaggio onirico, in cui il permanente stato di quiete era interrotto soltanto dal singhiozzante fruscio […]

Adulti senza domani

“Bambini e adulti assenti. Osserva i loro gesti, non sei stufo della ripetizione quasi liturgica di questi meccanicismi senza senso? E poi genitori, serve ancora chiamarli tali quegli inetti? Fanno tanto gli amiconi dei figli, li proteggono da tutto e non insegnano loro a vivere”. Emanuele era incazzato come la notte, e la notte si […]

A Lei – lettera mai data

Caro Dottore, non sono certa di quanto sia appropriato riferirmi a Lei come “caro”. Avrei optato, in passato, probabilmente per qualcosa di più formale, ma credo che l’espressione scelta sia esemplificativa dell’affetto che provo per Lei. Non so esattamente perché le sto scrivendo questa lettera. E nemmeno sono sicura di volergliela consegnare, ma se la […]

La fuga

Mentre entravo in ospedale quel venerdì mattina ero particolarmente di buon umore. Da alcuni mesi infatti il venerdì era il giorno in cui potevo passare qualche ora in ambulatorio con Lidia. Lidia è una infermiera di cui sono sempre stato innamorato. Tanti anni prima tra noi ci fu una appassionata relazione amorosa. Non uso a […]

Un incrocio di sguardi

Frequentando quella piccola cittadina con le mie amiche, lo vedevo sempre passare su quel viale e sin da subito notai lo sguardo. Ogni volta che passava i suoi occhi incrociavano i miei. Col tempo tutto finì lì. Qualche anno dopo ero nella stazione di quella cittadina e scoprii che lui ogni mattina prendeva il treno […]

Latte

Era nata sotto una stella di latte, dentro a un cielo silenzioso, con gli occhi pieni di luce. Sua madre glielo raccontava sempre, della notte in cui era venuta al mondo, quello sguardo già indaffarato ad arrampicarsi per la stanza e fin da subito terrorizzato dagli spigoli in cui sarebbe potuto inciampare. Era latte, ecco […]

Amica mia…

Era triste quella sera, i suoi occhi erano luccicanti mentre mi raccontava di sé, della sua vita e del dividere la sua vita con un’altra persona. Avrei voluto vederla carica e sorridente come sempre, avrei voluto urlare di gioia con lei e per lei. Quella sua unica treccia laterale non lasciava trasparire i suoi anni […]

Ritorno a casa (terra natia)

Rallentò per fermarsi al casello dell’autostrada; imboccò la corsia con l’insegna bianca e azzurra con scritto “Viacard”; si arrestò per pagare il pedaggio e ritirata la tessera, come si alzò la sbarra, si avviò verso la rampa d’uscita. Presa la strada provinciale, mantenne un andamento meno veloce di quello che aveva sostenuto nel suo viaggio. […]

Felicità malata

Era triste. Era molto triste. Si sentiva un fallimento. Ma non lo era, paradossalmente. Proprio per questo, in un certo senso, era triste. La persona probabilmente a lei più vicina aveva deciso di abbandonarla. Glielo aveva detto quel giorno. “Sono affezionato a te, siamo in sintonia”, ma aveva deciso di abbandonarla. Era meglio così, era […]