A Lei – lettera mai data

Caro Dottore, non sono certa di quanto sia appropriato riferirmi a Lei come “caro”. Avrei optato, in passato, probabilmente per qualcosa di più formale, ma credo che l’espressione scelta sia esemplificativa dell’affetto che provo per Lei. Non so esattamente perché le sto scrivendo questa lettera. E nemmeno sono sicura di volergliela consegnare, ma se la […]

Ritorno a casa (terra natia)

Rallentò per fermarsi al casello dell’autostrada; imboccò la corsia con l’insegna bianca e azzurra con scritto “Viacard”; si arrestò per pagare il pedaggio e ritirata la tessera, come si alzò la sbarra, si avviò verso la rampa d’uscita. Presa la strada provinciale, mantenne un andamento meno veloce di quello che aveva sostenuto nel suo viaggio. […]

Felicità malata

Era triste. Era molto triste. Si sentiva un fallimento. Ma non lo era, paradossalmente. Proprio per questo, in un certo senso, era triste. La persona probabilmente a lei più vicina aveva deciso di abbandonarla. Glielo aveva detto quel giorno. “Sono affezionato a te, siamo in sintonia”, ma aveva deciso di abbandonarla. Era meglio così, era […]

Il nuovo secolo

01/1/1900 Scrivo queste righe con la sola compagnia della debole luce di una candela, guardando la neve fuori dalla finestra che imbianca i tetti a punta delle piccole case di legno della cittadina di Shillival, nella contea di Stormwall. Non sono mai stato un sognatore e ben che meno un indagatore del mondo onirico, ma […]

Una storiella di mare

Erano passate diverse ore dall’alba, eppure la spiaggia era completamente vuota. Si trovava nella punta più a ovest della costa, a qualche chilometro di distanza dal resort turistico a cinque stelle “La Torre”, meta turistica ambita da facoltosi stranieri e da nababbi nazionali. Aveva tutto quello che si poteva chiedere: piscina; sauna; mini golf; campo […]

Io e Paola…

Avevo aperto la porta di casa e avevo trovato mia moglie sul divano che piangeva disperata. “Ehi amore che hai?” le chiesi. Ma ricevetti un semplice “niente”, presagio di imminente litigata o imminente tifone in casa. Mi ero avvicinato a lei, le avevo preso la testa tra le mani e le avevo chiesto di nuovo […]

La stanza di Andrea

Andrea era nella sua camera, con le sue migliori amiche. Stavano discutendo assieme su che cosa si sarebbe potuto fare assieme quel giorno. Le idee erano tante, alcune davvero noiose, altre più interessanti. Andrea non sapeva perchè loro fossero le sue migliori amiche, non era nemmeno sicura di volergli troppo bene. Forse le piaceva definirle […]

Spera i suli

“L’amuri è na spera i suli; ti tangi, ti tingi, t’abbrazza e poi ti ‘vasa, ‘mo ti voli a vrazza china, ‘mo u ti cala la marina” Mi hanno raccontato che lei tremava dal nervoso tanto da piangere senza saper smettere. Un pianto continuo, quel pianto spassionato che si sentiva solo ai funerali. Decantava in […]